Chi siamo

ORTOTEATRO

In un orto si coltivano le primizie così come noi coltiviamo il teatro!

Il nome Ortoteatro deriva inoltre dal greco orthòs: diritto, giusto, fatto bene. 

L’esperienza di Ortoteatro nasce nel 1977, a opera di Carlo Pontesilli ed Elda Rossetti come s.n.c..

Fabio Scaramucci ne entra a far parte nel 1981, dapprima come allievo, poi come attore ed infine come regista e direttore artistico.

Dopo un breve periodo di pausa Scaramucci e Federica Guerra (l’altra anima storica di Ortoteatro) ne prendono in mano le redini nel 1991 e Ortoteatro diventa Associazione Culturale.

Nel 2002 Roberta Tossutto entra come organizzatrice e a seguire si aggiungono al gruppo l’attore Fabio Mazza (2004) e il tecnico/scenografo Paolo Pezzutti (stabilmente dal 2006)

Da questa equipe nel 2007 viene fondata Ortoteatro Soc. Coop.

Nell’intento di sostenere la professionalità e dare stabilità ad un’equipe di esperti professionisti nel campo artistico e tecnico Ortoteatro società cooperativa ha deciso di assumere a tempo indeterminato secondo il CCNL siglato dall’Agis, i propri soci.

Ciò fa si che ogni socio è responsabile nella creazione del proprio futuro.

Ne deriva una forte radicalizzazione nel territorio e con il tempo Ortoteatro è diventato un punto di riferimento per quello che riguarda l’attività rivolta all’infanzia e la gioventù.

Oltre alla direzione artistica, Ortoteatro ha scelto la sua equipe, valutando le esperienze di ciascun attore.

Infatti crede che la varietà di esperienze lavorative pregresse, messe a confronto, possano portare ad un giusto equilibrio fra innovazione e tradizione, sperimentazione e classicità.

Il cast attoriale è formato da:

Federica Guerra, attrice che fin da giovanissima si è sperimentata sia con il teatro tradizionale che con quello sperimentale, preferendo quest’ultimo. Inoltre approfondisce la conoscenza del teatro di figura seguendo alcuni seminari di costruzione ed uso di pupazzi con Natale Panaro e Ugo Sterpini.

Fabio Mazza, giovane attore, che ha mosso i primi passi con il teatro sperimentale, trovando la sua vocazione nel teatro classico

Fabio Scaramucci, con una carriera quasi trentennale alle spalle in diversi generi, fra cui un’importate esperienza al Piccolo di Milano con Ferruccio Soleri, trova la sua cifra nel teatro per l’infanzia e la gioventù.

Inoltre l’equipe artistica è completata da Paolo Pezzutti, che oltre ad essere il tecnico che segue la compagnia, grazie alla sua esperienza nel campo della costruzione di grandi scenografie e all’animazione di strada (con Molino Rosenkranz per rai1 in Giochi senza Frontiere, Solletico, Big), è stato coinvolto da Ortoteatro per dare un impulso vivace alle scelte scenografiche .

L’area organizzativa, di promozione e distribuzione è stata affidata a Roberta Tossutto. La sua esperienza nasce come collaboratrice presso la comunità montana del Friuli occidentale per quanto concerne le attività rivolte ai giovani. Inoltre perfeziona la sua esperienza con diversi corsi di formazione, fra cui quello specifico di organizzatore teatrale, proposta dall’ente di Formazione IAL FVG.

Dapprima la Tossutto si occupava anche della gestione amministrativa, ma l’aumento del lavoro a fatto si che si rendesse necessaria un’altra figura che si occupasse solo di questo. Per questo motivo nel 2010 è stata assunta Clio Campagnola.

Nel 2013 viene conferito a Ortoteatro il prestigioso Premio Internazionale Maria Gasparini Frigimelica, per l’intensa e qualificata attività svolta per l’infanzia e la gioventù.

Ortoteatro ha la fortuna di essere radicato in un territorio molto vasto e diverso e che offre diverse realtà turistiche/culturali.

Ciò favorisce la continuità dei rapporti con gli enti pubblici.

REGIONE Ortoteatro fa parte degli organismi riconosciuti dai Bandi Triennali.

PROVINCIA Con il settore Cultura della Provincia di Pordenone è attivo dal 2005 la convenzione “Valorizzazione dell’Auditorium Concordia” che prevede l’organizzazione, la gestione e la coedizione delle Stagioni invernali di Teatro per l’infanzia e la gioventù   Sempre dal 2005 partecipa al percorso culturale Musae organizzato dalla provincia per valorizzare sia le istituzioni locali che si occupano di cultura (teatro, musica, arti figurative…)sia il territorio. In questo contesto la Cooperativa si è  inserita con il festival Che Figura! un festival di teatro di figura della durata di 1 settimana ad agosto e svolto nei comuni della Comunità Montana del Friuli Occidentale

COMUNI

Comune di Pordenone dal 2006 Ortoteatro ha una Convenzione per le attività di spettacolo svolte a Pordenone nel Periodo invernale e Gestisce la Rassegna Il Teatro C’Era Una Volta all’interno di Estate in Città

Comune di Cordenons gestione del Centro Culturale Aldo Moro e di tutte le attività teatrali per l’infanzia

Comune di Fiume Veneto gestione delle attività teatrali rivolte agli anziani, collaborazione alle manifestazioni estive ed invernali

Comune di Spilimbergo gestione della Rassegna per famiglie MiOttoVolante

ALTRI ENTI

Ert FVG Riferimento provinciale per le attività rivolte all’infanzia e la gioventù per la gestione e organizzazione delle attività di spettacolo e formazione

Comunità Montana del Friuli occidentale Nell’ottica di valorizzare il turismo nelle zone più svantaggiate Ortoteatro ha creato un evento, il Festiva Che Figura! che si realizza nella settimana di Ferragosto nei paesi della Comunità Montana del Friuli Occidentale.

SALE TEATRALI

La sede operativa di Ortoteatro è presso il  Centro Culturale Aldo Moro di  Cordenons.

La cooperativa ha vinto la gara d’appalto relativa all’affidamento della gestione tecnica e artistica della struttura.

Il Centro è formato da:

una sala teatrale di 440 posti,

una sala conferenze da 250 posti,

sala Appi (90 posti)

sala Verde (40 posti)

sala Azzurra (25 posti).

Inoltre all’interno del Centro Culturale risiede la Biblioteca Comunale e altre dieci salette adibite alla formazione o in uso ad associazioni del territorio.

Gestione tecnica totale e delle Rassegne per famiglie dell’Auditorium Concordia di Pordenone (Teatro Provinciale di 500 posti)

Ortoteatro si occupa inoltre della gestione artistica delle attività per bambini e famiglie del Teatro Miotto di Spilimbergo (Teatro Comunale di 432 posti).

Grazie alla stabilità del nucleo artistico e alla stanzialità delle attività teatrali nei luoghi gestiti, Ortoteatro è diventato negli anni un punto di riferimento territoriale per quanto riguarda il teatro rivolto all’infanzia e la gioventù.

Le proposte a carattere annuale rivolte al pubblico sono quelle relative alla programmazione di rassegne di teatro e alla programmazione di attività laboratoriali di formazione.

Stagioni invernali di Teatro per l’Infanzia e la Gioventù

“Storie e cioccolata” al C.C. Aldo Moro di Cordenons (domenica mattina)

“A Teatro anch’io!” all’Auditorium Concordia di Pordenone (domenica pomeriggio)

“Con i Nonni a Teatro” all’Auditorium Concordia di Pordenone (mercoledì pomeriggio)

“MiOttoVolante” al Teatro Miotto di Spilimbergo

“Teatro A Tutto Gas” al Teatro Gaspare Gozzi di Pasiano di Pordenone

“Dire Fare Guardare Il teatro nella Scuola dell’Infanzia a 360°” (incontri, laboratori e spettacoli per le scuole dell’infanzia e primarie)

Rassegne estive di Teatro per l’Infanzia e la Gioventù

“Il Teatro: C’era una volta…” rassegna estiva nella Provincia di Pordenone

“Che Figura!” Festival di Teatro di Figura nella Montagna Pordenonese

Rassegne invernali rivolte agli adulti

“Aperitivi teatrali” spettacoli, concerti, incontri e lezioni al C.C. Aldo Moro di Cordenons

“Isole Sonore” rassegna di musica da raccontare (in collaborazione con ArciPelago

“A tutto Gtp” rassegna teatrale del Gruppo Teatro Pordenone “Luciano Rocco”

 

Lascia un commento